Tuvia in partnership con il Politecnico di Milano

Il processo di espansione di Tuvia, che in pochi anni è cresciuta di oltre il 30% in termini di fatturato e personale impiegato, ha reso per l’azienda prioritaria la strategia di ricerca e formazione di giovani talenti. Un’importante espressione di questo percorso è la Tuvia Academy, il programma di selezione, formazione e inserimento in azienda ideato da Tuvia. Si tratta di un progetto realizzato completamente “in house” con il coinvolgimento di tutte le funzioni aziendali, per formare “ad hoc” nuove risorse da inserire immediatamente in azienda.
In questo quadro si colloca la collaborazione avviata da Tuvia con il Politecnico di Milano e, in particolare, con il corso “INTERNATIONAL DISTRIBUTION” tenuto dal Professor Marco Melacini. Obiettivo del corso è di fornire agli studenti gli strumenti per esaminare lo scenario dei processi di distribuzione internazionale in termini di logistica e di canali distributivi, elementi chiave per le aziende impegnate a competere sui mercati internazionali.
Il corso è strutturato dal Politecnico su temi specifici che possono essere di seguito sintetizzati: il trasporto internazionale; il ciclo degli ordini in un contesto globale; i processi di Internazionalizzazione dei canali di distribuzione; la gestione dei flussi finanziari in un contesto globale; la logistica in outsourcing; la gestione del rischio in un contesto globale; progettazione del flussi logistici in un contesto globale.
Il processo metodologico impostato dal Politecnico è stato costruito con l’obiettivo di fornire agli studenti lezioni sia di carattere teorico che quantitativo; in questo contesto, si è sviluppato il rapporto di collaborazione con Tuvia attenta a fornire valore ad un istituto in grado di formare i futuri specialisti del settore. In termini operativi, Tuvia si è posta tra i partner di riferimento del Politecnico per fornire un’esperienza sul campo agli studenti che hanno potuto avviare un confronto operativo con il proprio management sui temi trattati durante il percorso formativo. La collaborazione ha avuto il suo momento di maggiore espressione attraverso l’organizzazione di un’intensa giornata di workshop organizzata al’interno della sede di Tuvia di Milano.
L’incontro è stata introdotto da Alessandro Canese, Managing Director di Tuvia Italia e successivamente da una breve intervista a Davide Bonomi, CFO di Tuvia. Stefano Poliani, Business Development Manager di Tuvia, ha illustrato le aspettative delle aziende clienti nei confronti di un operatore logistico nel quadro dei processi di internazionalizzazione; in particolare, sono stati approfonditi tutti gli elementi e le potenzialità che spesso il cliente non riesce minimamente ad immaginare. Samuele Fontana, Knowledge Manager di Tuvia ha gestito una sessione sugli Incoterms, e le criticità connesse alle diverse tipologie di clienti con l’obiettivo di illustrare agli studenti i risvolti strategici ed operativi che sottintendono ogni soluzione prescelta.
Samuele Fontana ha, inoltre, condotto, con il supporto di Giacomo Perspicace, responsabile di magazzino di Tuvia, un work shop specifico sul magazzino all’esportazione quale punto critico della strategia di internazionalizzazione delle aziende; l’intervento è stato strutturato, attraverso l’ausilio di contenuti video, sui seguenti elementi: (a) magazzino di logistica vs magazzino di spedizione (e intervento di Perspicace), (b) le operazioni doganali “In House” vs “At Terminal” (vantaggi e svantaggi).
L’incontro si è concluso con una tavola rotonda che ha visto, inoltre, la presenza di Valerio Scarsi responsabile Legal di Tuvia e professionista di primo piano nel mondo dello shipping law, al fine di stimolare domande e richieste di approfondimento da parte degli studenti coinvolti durante la giornata.