Il futuro dell’ecommerce: come sta cambiando l’esperienza di acquisto dei consumatori?

ecommerce e omnicanalità

Fino a qualche anno fa si pensava che bastasse aprire un negozio virtuale per poter vendere i beni sul web, mentre adesso è sempre più evidente che le cose sono cambiate.

Negli ultimi tempi si è resa necessaria una perfetta integrazione tra online, negozi fisici, logistica e magazzino, ossia una strategia omnicanale in grado di seguire il comportamento di acquisto dei clienti a 360°.

Per i consumatori non vi più è una netta distinzione tra tutto ciò che è online e offline, ma i contorni si fanno sfumati: sempre più utenti visitano il sito, si informano sul prodotto, confrontano i prezzi e poi acquistano in negozio, oppure vedono il prodotto nel negozio, lo valutano, si iscrivono alla newsletter, ricevono lo sconto via mail e acquistano online.

Secondo Wijnand Jongen, autore del libro dal titolo volutamente provocatorio “La fine dello shopping online”, il futuro del commercio online è il cosiddetto retail onlife, ossia una combinazione tra retailer fisico e vetrina online.

A sostegno della sua tesi, Jongen cita il fondatore di Alibaba, Jack Ma:

“L’e-commerce puro diventerà un business tradizionale e verrà sostituito dal concetto di New Retail: l’integrazione di online e offline, logistica e dati in un’unica catena di valore”.

La rivoluzione digitale ha cambiato per sempre il modo in cui le persone fanno acquisti.

Cambiano le modalità, ma cambiano anche gli strumenti.

L’ascesa inarrestabile degli acquisti tramite mobile

Dall’ultimo rapporto di We Are Social, si evince che nello scorso anno più della metà della popolazione mondiale (il 53,3%) si connette ad Internet tramite mobile, in aumento dell’8,6% rispetto al 2018.

Di tendenza completamente opposta invece l’utilizzo di laptop e tablet, scesi rispettivamente  a -6,8% e -27%.

L’utente medio di Internet ogni giorno è connesso per 6 ore e 43 minuti, l’equivalente a più di 100 giorni  all’anno di connessione Internet per utente. Se consideriamo che in media dedichiamo circa 8 ore al giorno al riposo notturno, significa che attualmente trascorriamo più del 40% della nostra vita attiva utilizzando Internet.

mobile device report

La diffusione crescente di smartphone ha generato nuove abitudini di shopping in mobilità. I consumatori sperimentano sempre più spesso una doppia vita analogica e digitale, usano tecnologia fissa e mobile, e sono influenzati non solo dai media tradizionali ma anche dai social media.

Se a questo si associa il fatto che nel mese di dicembre il 90% degli utenti internet ha visitato un negozio online e il 74% ha acquistato un prodotto o un servizio online, si ha ben chiara la tendenza degli acquisti sul web a livello mondiale.

ecommerce activities we are social

Quali sono i settori in crescita nel canale e-commerce?

global ecommerce

Secondo We Are Social, il settore che a livello globale registra l’incremento maggiore è Arredamento ed Elettrodomestici (in crescita del +19% rispetto al 2018), seguito da Fashion & Beauty ed Elettronica (entrambi a +18%).

Il settore Viaggi, sebbene sia la categoria con la spesa più alta in assoluto (vedi immagine seguente) registra nell’ultimo anno un aumento del 7,9%, posizionandosi al 6° posto della classifica.

ecommerce globale per categorie

GUARDA QUI IL REPORT COMPLETO

 

Gestisci un ecommerce e vuoi ottimizzare i processi di logistica per le spedizioni?

CONTATTACI SUBITO PER UNA CONSULENZA GRATUITA

    Ho letto e accettato il consenso richiesta di contatti