Trasporto su Strada delle Merci Pericolose: la Guida ADR Aggiornata

merci pericolose

Il trasporto di merci pericolose è un argomento molto delicato e soggetto a regole e norme molto stringenti, in particolar modo per quanto riguarda il trasporto delle merci su strada.

Quest’ultimo infatti ha assunto nel corso degli anni una rilevanza sempre maggiore agli occhi dell’opinione pubblica, costringendo i legislatori ad assumersi una responsabilità maggiore nella regolamentazione delle operazioni di carico, trasporto e scarico delle merci pericolose e gli operatori a agire di conseguenza.

 

Il termine “merce pericolosa” delinea un tipo di sostanza che, nell’eventualità di dispersione o erronea manipolazione, potrebbe risultare dannosa per le persone e l’ambiente stesso.

 

In Europa, il trasporto di merci pericolose è regolato dall’ADR (Agreement for transport of Dangerous goods by Road), ossia l’accordo Europeo relativo al trasporto internazionale di merci pericolose su strada in ambito nazionale e internazionale, il cui aggiornamento biennale per il 2019 è entrato a pieno regime da luglio di quest’anno.

Gli Stati Membri dell’Unione Europea, infatti, si sono conformati alla direttiva a livello legislativo, regolamentare e amministrativo: il tutto è avvenuto entro il 30 giugno 2019.

 

Ecco le maggiori novità introdotte nell’aggiornamento di questo biennio:

 

  • Viene eliminata l’esenzione alla nomina del consulente alla sicurezza per le case di spedizione che organizzano la spedizione di merci pericolose (pur senza occuparsi di imballaggio, carico, spedizione): questa dovrà infatti avvenire entro il 31 dicembre 2022;
  • Il trasporto di macchinari contenenti merci pericolose nei loro circuiti di funzionamento non potrà più avvenire in esenzione: vengono pertanto introdotte apposite disposizioni per il loro trasporto – tranne nel caso in cui fosse già regolamentato dall’ADR. Tra le nuove disposizioni, evidenziamo l’obbligo di apposizione di frecce di orientamento qualora la macchina contenesse sostanze pericolose in forma liquida;
  • In tutte le definizioni dell’ADR, il termine rischio è stato ora sostituito dal termine pericolo.

 

Il trasportatore alla guida del veicolo con il quale vengono effettuate le operazioni relative alla merce pericolosa deve, oltre alla normale patente di guida richiesta, essere in possesso del Certificato di Formazione Professionale ADR, ottenibile tramite il superamento di apposito esame in seguito ad un corso specialistico e dalla durata di cinque anni dal conseguimento.

 

Le specializzazioni e le abilitazioni si dividono in quattro categorie:

 

  • Certificato Base: abilita al trasporto in colli di merci pericolose di tutte le classi (tranne radioattivi ed esplosivi, conseguibili con abilitazioni a parte);
  • Specializzazione Cisterne: abilita al trasporto in cisterna di merci pericolose di tutte le classi tranne radioattivi ed esplosivi (che non si possono comunque trasportare in cisterna)
  • Specializzazione Esplosivi: abilita al trasporto in colli delle merci pericolose della classe 1 (esplosivi)
  • Specializzazione Radioattivi: abilita al trasporto di merci pericolose della classe 7 (radioattivi)

 

Hai bisogno di supporto per spedire con tutta tranquillità delle merci pericolose?

Contattaci per una consulenza gratuita:

    Ho letto e accettato il consenso richiesta di contatti