Import – Export da/per la Cina via camion, grande successo per il nuovo servizio del network Kerry Logistics

come importare dalla cina via camion

Tuvia Italia | Kerry Logistics, dopo prima una fase di testing, ha sviluppato un progetto innovativo e altamente competitivo per tutte le aziende che intrattengono relazioni e scambi commerciali con il paese del Dragone.

Con un transit time di 20 giorni, che scendono a 16/17 giorni con il doppio autista (al momento causa congestion il T/T è circa 5/7gg più lento), attraverso il servizio terrestre è possibile importare o esportare da e per la Cina carichi completi dal luogo di carico al luogo di scarico.
Per i settori chimico-farmaceutico, high tech, impiantistico e commercio, è possibile effettuare trasporti FTL su richiesta.
Restano escluse le merci embargo, che non possono transitare in Russia a causa delle normative restrittive internazionali.

Tuvia Italia | Kerry Logistics garantisce la massima flessibilità del servizio: non solo è possibile prenotare pochi giorni prima il ritiro della merce, ma si può concordare il ritiro e la consegna in base alle proprie esigenze.

Flessibilità che fa rima con competitività: con transit time ragionevoli door to door, garantiamo dal 30% al 60% di risparmio rispetto alle attuali tariffe previste dal trasporto aereo.
Il tutto nella massima sicurezza e senza utilizzo di intermediari: la gestione dei mezzi e del transhipment è gestita interamente dal nostro gruppo.
Inoltre, grazie ad un sistema avanzato di tracking e reportistica, i nostri clienti potranno monitorare l’intero percorso della spedizione, dal paese di origine alla destinazione finale, con possibilità di sorveglianza del carico online h24/365.

Il progetto si è da subito rivelato un successo: in soli due mesi il nostro team di trasporto merci su strada eurasiatico ha trasferito più di 60 carichi di autocarri tra la Cina e l’Europa con un tempo medio di transito di 18 giorni.

import/export cina-europa-via-camion

Ecco i principali Punti di carico/scarico della merce in Cina:

  • Shenzhen
  • Guanghzou
  • Xiamen
  • Ningbo
  • Shanghai
  • Chengdu
  • Chongqing
  • Xian
  • Beijing
  • Qingdao
  • Tianjin

 

Da fine marzo la dogana cinese ha inasprito il controllo delle esportazioni di materiali anti-epidemici, quali le mascherine, tramite un maggior tasso di ispezioni.
Il 10 aprile è stato emesso un decreto doganale per richiedere l’ispezione delle materie prime di 11 tipi di materiali per la prevenzione epidemica, tra cui maschere mediche, ecc. Secondo tale decreto, i materiali elencati possono essere esportati solo dopo aver completato l’ispezione doganale prevista per legge sulle materie prime. Ciò richiede ai produttori di dichiarare le informazioni sui prodotti necessari alle dogane locali.
Per questo motivo abbiamo avviato una procedura standardizzata che permette di ottimizzare i tempi di rilascio della merce alla dogana cinese.
Contattaci per ulteriori informazioni:

    Ho letto e accettato il consenso richiesta di contatti